Clau de Nell

Clau de Nell


Anne Claude Leflaive Clau de Nell


Clau de Nell

La cantina Clau de Nell si trova nella Valle della Loira, più precisamente nel village di Ambillou-Château. Si tratta di uno dei produttori francesi precursori della viticoltura biodinamica e ha conquistato ogni anno sempre di più i cuori degli appassionati di vino. Nel 2006 Anne Claude Leflaive e suo marito Christian conoscono gli allora proprietari del domaine e intravedono tutto il potenziale. 8 ettari di vigneti fino a 60 anni di età. Un autentico tesoro e paradiso vinicolo. Nel 2008 decidono di acquistare la proprietà che versava in condizioni economiche disastrose, letteralmente salvandola dalla bancarotta e dall’oblio.

Affidano subito la gestione della cantina al loro amico e sommelier Sylvain Potin, che tutt’oggi gestisce tutte le fasi produttive. Invece dal 2012 al 2018 annettono 3,5 ettari vitati a Chenin e Grolleau accrescendo così la loro produzione. Oggi dunque l’azienda conta 12 ettari vitati.

La filosofia di Clau de Nell

Come abbiamo già anticipato uno dei valori fondamentali di questo produttore è la viticoltura biodinamica. Ma come si è arrivati a questa scelta? Tanto è dovuto alla presenza di Sylvain fin dai primi giorni della nuova acquisizione. Infatti il sommelier aveva maturato molta esperienza nel campo biodinamico nell’America del Sud. Ciò gli ha permesso di apprendere come far rendere al meglio ogni grappolo d’uva nel pieno rispetto della natura e del territorio. In questo modo i vini di questa cantina sono diventati specchio della Loira, delle colline e dei suoli presenti.

A conferma della forte trazione naturalista adottata da Clau de Nell, la vendemmia viene svolta a mano con completa diraspatura dei grappoli. A seguito delle lunghe macerazioni, che durano fino a 20 o 30 giorni, vengono usati solamente lieviti autoctoni. Mentre gli affinamenti sono solitamente affidati a barrique. Una peculiarità di questo produttore di vino biodinamico? Dopo l’affinamento, i vini riposano in speciali grotte trogloditiche secolari. Qui infatti la temperatura media è di 14 gradi. Perfetta per rendere i vini assolutamente incredibili.

Tipologia di terreni e vini

I terreni si trovano ad un’altitudine massima di 101 metri, dunque siamo quasi a livello del mare. 12 ettari interi tra boschi e campi, che consentono una buona attività biologica nei terreni. Nel sud, i primi 10 centimetri di suolo sono composti da sabbia limosa (prodotta dall’erosione fluviale di rocce, composte prevalentemente da sostanze minerali come il quarzo).
Più in profondità il terreno è prevalentemente sabbioso e argilloso. Al di sotto, e ad una profondità di circa 40 metri, il suolo è composto da tufo.

I vini prodotti da questa azienda agricola sono molteplici. Gli uvaggi utilizzati sono il Grolleau (uva a bacca rossa), lo Chenin (bacca bianca), Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Francia al 100% senza compromessi.




SCOPRI I VINI DEL PRODUTTORE