Il vino come arma di seduzione

Il vino come arma di seduzione

Il vino: l’arma di seduzione perfetta

Quante volte vi siete sentiti particolarmente attratti da qualcuno al punto da fare qualsiasi cosa per conquistarlo? Forse non ci hai mai pensato, ma il vino può rivelarsi l’arma di seduzione perfetta, capace di regalare un’esperienza sorprendentemente sensuale e libidica.

Il potere seduttivo del vino

Il potere seduttivo di questa nobile bevanda è conosciuto da migliaia di anni e per secoli poeti e filosofi ne hanno decantato le proprietà afrodisiache.

Tra questi, ricordiamo Ovidio, secondo cui” Il vino dispone l’uomo all’amore e lo rende pronto alla passione” ; oppure Cleopatra, che veniva omaggiata dai suoi sudditi con del vino rosso. Quindi è facile intuire quanto tutti ne amano il gusto e cedono di fronte al suo fascino…oggi come duemila anni fa.

Un afrodisiaco naturale

Il vino è considerato un afrodisiaco naturale, grazie alla presenza di alcuni elementi come i polifenoli e gli antiossidanti. Quest’ultimi, infatti, favoriscono la fluidità del sangue, producendo effetti positivi sulla libido. Non a caso, alcuni studi hanno rivelato che questo nettare accende le passioni e aumentano il desiderio sessuale di quasi il 30%.

Il vino come arma di seduzione

Immaginiamo, ad esempio, una bottiglia di vino versata in due bicchieri di cristallo. Quello che otterremmo sarà un mix di sfumature che porta inevitabilmente ad un escalation di emozioni.

Così, mentre il colore e l’aroma del vino riempiono i nostri sensi, gli occhi ed il profumo del partner colmeranno il nostro cuore. Il sapore inebriante si mescola nella nostra bocca, trasmettendo sapori inattesi che esplodono attraverso il palato.

La chimica dell’amore

L’arte della seduzione, tuttavia, è molto spesso di origine psicologica. Infatti, durante la degustazione, avviene una chimica dell’amore, che non viene sintetizzata in laboratorio, ma ha origine nelle nostre teste. Si tratta di un meccanismo naturale scaturito dal vino stesso, in quanto ha il potere di creare immagini forti nelle nostre menti.

Il nostro corpo, insomma, ci rende molto sensibili nel percepire e riconoscere l’incredibile varietà di profumi, aromi e sapori di questa prelibata bevanda.

La giusta atmosfera

La giusta atmosfera

Ma quando pensiamo al vino come arma di seduzione, non dobbiamo scordarci del ruolo importante che ricopre la giusta atmosfera.

Il vino, infatti, aiuta a sedurre, a patto che tu sappia creare la giusta atmosfera, fatta di candele, una bella tavola e luci soffuse. Tutto deve essere curato nei minimi dettagli affinché si crei un contesto deliziosamente invitante. Non dimenticare i piatti, realizzati con ingredienti di qualità e rigorosamente abbinati al tipo di vino che scegli. A tal proposito, se vuoi scoprire quali sono gli abbinamenti più intriganti, leggi l’articolo “Ad ogni vino il suo cibo“.

Vino e corteggiamento: alcuni consigli

  • Le bollicine come primo incontro. Via libera ai vini spumanti, dotati di effervescenza e dal gusto fresco. Sono molto affascinanti grazie al loro perlage, mettono sempre di buon umore e inducono a baci lievi e frizzanti.
  • Vino bianco per rompere il ghiaccio. Col bianco si inizia a scoprire il variegato mondo dei profumi e degli aromi del vino. Il profumo è certamente uno degli aspetti che più ci ricordiamo quando siamo attratti da qualcuno che ci piace. Quindi è sempre bene evitare fragranze cosmetiche troppo forti, per lasciare spazio agli aromi sprigionati dall’elisir della giovinezza. Lo scopo è quello di renderci desiderabili attraverso la scoperta di odori, colori e trasparenze.
  • Vino rosso per approfondire la conoscenza. Con i rossi cerchiamo di conoscere il significato del “corpo” del vino. La densità del succo, il colore rosso rubino e le note penetranti, accendono la serata, spingendo la conoscenza verso un’altra dimensione. Inoltre, ai tannini, sono associate molte caratteristiche sensoriali dei rossi, come l’astringenza. E cosa c’è di meglio di un bacio appassionato per alleviare questa sensazione?

vino e seduzione