Sylvain Pataille

SYLVAIN-PATAILLE



sylvain-pataille

Sylvain Pataille

Sylvain Pataille è un rinomato produttore naturale di vino francese che opera nella regione della Borgogna. La sua azienda vinicola, fondata nel 1999, si trova nella città di Marsannay-la-Côte. La produzione di vino di Pataille è incentrata principalmente sulle uve pinot nero e chardonnay, le varietà classiche della Borgogna. Egli è noto per la sua attenzione ai dettagli nella produzione di vini di alta qualità, che riflettono il terroir della regione e la personalità dell’uva.

Ma perchè è un produttore vinicolo che sta destando tanto scalpore? E perchè siamo così sicuri che diventerà uno dei punti di riferimento nel panorama vinicolo francese ed europeo? Inizia tutto con la sua storia.

La storia della cantina di Sylvain Pataille

Sylvain Pataille nasce nel 1971 a Marsannay-la-Côte, in Borgogna, nella Francia dei vini importanti. La sua non era una famiglia di viticoltori. Solo il nonno aveva avuto un piccolo fazzoletto di terra, che ha poi venduto quasi interamente dopo la Prima Guerra Mondiale. Sylvain a iniziato a lavorare nei vigneti fin dall’infanzia e in quegli anni ha sviluppato una passione incredibile per il vino in tutte le sue forme. Dopo aver completato gli studi in enologia ha lavorato come enologo presso diverse cantine in Francia e all’estero, perfezionando le sue abilità e acquisendo una vasta conoscenza del mondo del vino. Nonostante la giovane età infatti era diventato già uno dei più rinomati consulenti per i produttori nella zona di Cote d’Or.

Arrivato a questo punto si accorge di volere di più, che essere solo un consulente non basta. Da lì la svolta. Pataille fonda nel 1999 la sua cantina vinicola con un solo 1 ettaro di vigna. Nel 2001 passa già a 4 ettari coltivati. Il suo obiettivo era di produrre vini di alta qualità che riflettessero il terroir della regione della Borgogna. Ha deciso di concentrarsi principalmente sulle uve pinot nero e chardonnay, le varietà classiche della Borgogna.

Negli anni successivi il proprietario ha continuato a perfezionare le sue tecniche di produzione di vino, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti per i suoi vini. Oggi la cantina di Sylvain Pataille conta ben 24 ettari coltivati ed è considerata una delle migliori della regione della Borgogna. I suoi vini sono apprezzati in tutto il mondo per la loro precisione, equilibrio e profondità di sapore.

Produzione naturale, fin dal principio

Fin dal principio Sylvain ha adottato un approccio sostenibile alla viticoltura, praticando l’agricoltura biologica e utilizzando tecniche rispettose dell’ambiente per migliorare la salute del terreno e la qualità delle uve. Infatti questa cantina è molto conosciuta anche per la sua filosofia di lavoro basata sull’agricoltura sostenibile e la produzione di vini di alta qualità utilizzando metodi tradizionali. In particolare qui viene praticata l’agricoltura biologica e viene fatto uso di pratiche agricole rispettose dell’ambiente. Esempi pratici sono la rotazione delle colture e l’uso di compost organico per migliorare la salute del terreno, pratiche fondamentali per Sylvain Pataille.

Qui si cerca di risparmiare più energia possibile nella produzione, la pressatura è fatta per bianchi e rossi nei famosi grandi torchi verticali. La fermentazione è spontanea e i vini rossi vengono vinificati a grappolo intero. Un’altra chicca di questa cantina è che vengono rispettati al 100% i leiux dit di Marsannay, vinificati separatamente. Questo permette di garantirne l’identità di ogni prodotto della terra da cui proviene. Parliamo della Côte de Nuits, una delle zone della Borgogna più famose ed apprezzate.

> Scopri la prossima cantina della Francia: Château De Béru