Capovilla

capovilla



capovilla

Capovilla è uno dei più grandi distillatori al mondo, a oggi anche una delle aziende di distillati più conosciute al mondo. Dal 1974, Capovilla ha fatto della sua più grande passione un’impresa specializzata nei distillati e non solo. distillati sono di tutti i tipi, di uva, di frutta, rhum, grappe, invecchiati e birra.
Distillare non è semplice, è un’arte con alla base conoscenza, pazienza, perizia e fantasia

La storia di Gianni Capovilla

Vittorio Gianni Capovilla è il proprietario di questa azienda che vanta numerosi anni di esperienza e che ha cambiato il modo di distillare in Italia. Fino al 1974, anno in cui iniziò tutto, in Italia si usava distillare in casa. Parliamo in particolare della grappa, il distillato italiano per eccellenza di vinacce fermentate che molti italiani distillavano in casa propria con l’impiego di pochi strumenti. In quel periodo Gianni Capovilla lavorava con i macchinari per l’enologia di alcune aziende svizzere, tedesche e austriche e questo fece sì che apprendesse tutti i metodi per distillare.

L’intuizione di Capovilla fu subito quella di impiegare quel metodo di lavorazione in Italia: la distillazione a bagnomaria, e aprire delle distillerie come in quei paesi del nord Europa che ne possedevano già migliaia. All’epoca in Germania vevivano contate circa 90.000 distillerie, mentre in Italia erano circa 120.

Una ricerca accurata dei distillati di frutta

Vittorio Gianni Capovilla oggi è uno dei migliori distillatori del mondo, in particolare per la sua grande passione: i distillati di frutta. Insieme a sua figlia Olivia, distillano con piccoli alambicchi a bagnomaria, costruiti da un artigiano tedesco della Foresta Nera. La sua esperienza proviene dagli angoli più remoti della Terra e si espande per molti territori come la Val Venosta, il Vesuvio, la Francia, la Romania, la Germania e molte altre regioni conosciute per la produzione di vini e distillati.

Il punto forte di Capovilla è una continua ricerca e conseguente scoperta di tutte le varietà di frutta selvatica in via d’estinzione, che possono essere utilizzate con lo scopo di creare qualcosa di nuovo e mai visto e che soddisfi il palato degli esperti di distillati di tutto il mondo. Questa minuziosa ricerca ci conduce poi nelle sue tenute a Rosà, in Veneto, dove possiamo trovare nespole, more di rovo, lamponi, bacche di sambuco, prugnolo gentile e molto altro.

I prodotti Capovilla

Capovilla vanta di prodotti che racchiudono tutto il gusto della frutta e della frutta spontanea di tutte le varietà che esistono nel mondo e l’essenza di ognuna di esse si sprigiona al primo sorso. Dalle pere Williams, alle ciliegie Duroni, alle nespole e alle bacche di Sambuco, i distillati di Capovilla sono conosciuti e apprezzati da tutto il mondo e dai maestri distillatori. Da oltre 30 anni la ricerca della materia prima è tutto, così come i posti e le persone che hanno contribuito alla conoscenza di tutto il mondo dei distillati, rendendolo un’arte che ha fatto propria.

I distillati sono puri e non vi è alcuna aggiunta di zuccheri, aromi, coloranti che possano intaccare la purezza del gusto. Inoltre, le piante utilizzate sono per la maggior parte coltivate nei suoi tre appezzamenti che comprendono un totale di quattro ettari di terreno.

Tecnica e cuore al servizio della natura, per estrarre la quintessenza da ogni spirito. Proprio la natura la fa da padrona nella continua realizzazione di distillati e grappe. Infatti, tutti gli ingredienti sono di origine naturale e lontani da soluzioni chimiche che potrebbero alterarne il gusto. Persino l’acqua utilizzata nella realizzazione della grappa, è quella fresca di sorgente del Monte Grappa, appunto.